Itinerario BS

Sci, dal colle di Zambla ai laghi Gemelli

  • Scialpinismo
  • 9 ore
30 Aprile 2021 / 11:00
0
2
1127
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Sci, dal colle di Zambla ai laghi Gemelli

30 Aprile 2021/ 11:00
0
2
1127
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Sci, dal colle di Zambla ai laghi Gemelli

30 Aprile 2021/ 11:00
0
2
1127
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

La serie "Cammini", che la rivista Orobie propone nel 2021, ad aprile si occupa di "Spartiacque emozionanti", quelli bergamaschi tra le valli Seriana e Brembana. La traversata con gli sci è proposta da Maurizio Panseri. Due giorni (questo è il primo, per il secondo clicca su: rifugio Laghi Gemelli-Madonnino-Valgoglio) dal colle di Zambla ai laghi Gemelli e arrivo a Valgoglio.

La due giorni nell'animazione di Relive:

Giorno 1

Partenza dal colle di Zambla (1.264 metri), tra Oltre il Colle e Oneta. Si segue il segnavia 223. Si taglia il versante boscoso arrivando alla baita di Mezzo di Grem (1.455 metri). È un tratto da seguire solo quando vi è poca neve in basso e i ripidi canaloni che si devono attraversare ne hanno già scaricata a sufficienza. Altrimenti è preferibile partire dalla baita Bassa di Grem, dove si giunge con la carrozzabile da Gorno. Si prende quota passando dalla baita Alta di Grem (1.625 metri) e nell’ampia conca si risale sulla sinistra la pala soprastante, con il finale pianeggiante.

Siamo sulla cima di Grem (2.049 metri). Mantenendo la dorsale ci abbassiamo alla bocchetta omonima (1.976 metri) per poi guadagnare la cima Foppazzi (2.097 metri). Continuando verso nord, innestandoci sul tracciato 237, scendiamo alla baita Camplano (1.829 metri). A sinistra ci si affaccia dall’ampia sella sui pendii meridionali del pizzo Arera. Di nuovo giù, nella valle, fino nei pressi dei bacini dell’acquedotto. Affrontiamo una lunga traversata puntando al dosso della baita Zuccone (1.793 metri) e poi al rifugio Capanna 2.000 (1.969 metri). Va prestata molta attenzione alla stabilità della neve del pendio soprastante.

Oltre la casa alpina si scollina nel vallone dell’Arera. Con neve stabile lo si supera facendosi guidare dal sentiero estivo (segnavia 244) fino al passo Gabbia (2.050 metri) e poi ci si porta nei pressi della casera di Vedro (1.665 metri). In alternativa, dopo il Capanna 2.000 una veloce discesa indirizza direttamente alla casera (segnavia 222). Gli obiettivi successivi sono il passo di val Vedra (1.849 metri) e le baite di Mezzeno (1.585 metri). Il sentiero è il 219. Ci si alza in direzione nord. La traccia è quella estiva (segnavia 215) per il rifugio Laghi Gemelli. La abbandoniamo però, deviando a destra, lasciandoci alle spalle la baita delle Foppe (1.860 metri) e quella della Croce (1.925 metri) e indirizzandoci al passo (2.139 metri).

Prima di arrivarvi, alla sella tra le due cime di Mezzeno, piegando ancora a destra, saliamo quella orientale (2.230 metri), nota come cima Giovanni Paolo II. Sciamo ora verso nord, lungo le sponde dei laghi Gemelli (segnavia 216), concludendo la giornata al rifugio (1.968 metri). Il locale invernale è negli edifici sul lato opposto della diga.

Centinaia di escursioni proposte da Orobie. Per scoprirle clicca su: Itinerari. Oppure scarica sullo smartphone l'app gratuita Orobie Active.