Itinerario E

Sulla Filaressa con il gruppo Fab

  • Escursionismo
  • 1 ore 40 minuti
19 Maggio 2017 / 09:00
0
0
876
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Sulla Filaressa con il gruppo Fab

19 Maggio 2017/ 09:00
0
0
876
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Sulla Filaressa con il gruppo Fab

19 Maggio 2017/ 09:00
0
0
876
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Alla scoperta dello scoglio dolomitico della Filaressa, ad Alzano Lombardo (Bergamo). Un singolare punto di incontro e di sopravvivenza per tantissime specie di fiori, molte delle quali non si trovano sui monti circostanti. 

È uno dei «30 luoghi verdi del cuore» scelti dal Fab-Flora alpina bergamasca tra gli itinerari della Bergamasca da scoprire. Vista da lontano la Filaressa pare modestissima, perché tutte le montagne vicine la superano in altezza, ma per la varietà, la bellezza e la rarità dei fiori che ospita è una cima che non ha eguali. Da Alzano Lombardo si sale in auto a Monte di Nese e si parcheggia poco oltre la chiesa (800 metri). Si prende la stradina cementata (segnavia 531) che risale l’ultimo tratto della Val Porla fino alla Forcella di Nese (870 metri), soprastante una chiesetta. Da qui si sale verso destra, su una stradina che dopo un primo tratto un po’ ripido diviene un sentiero quasi pianeggiante e, attraverso ampie praterie, arriva a una seconda forcella (953 metri), con bella vista sulla sottostante Val Belbier.

Fioritura di ambretta vellutata agli Spiazzi (Fab-Flora alpina bergamasca)

Si prosegue in salita in prossimità del crinale, nel bosco rado, fino a un marcato intaglio (1.063 m) dove si abbandona il sentiero 531 per risalire il pendio a destra su di un sentiero che conduce alla cima (1.134 metri). Per il rientro seguire a ritroso l’itinerario dell’andata.

Dafne odorosa (Fab-Flora alpina bergamasca)

Il dislivello da affrontare è di 350 metri e il periodo per cui è consigliata l’escursione va da aprile a luglio. Il tempo di percorrenza è di un’ora e 40 minuti, con una difficoltà di escursionismo medio.

Dafne alpina (Fab-Flora alpina bergamasca)

Tra le specie più significative che si possono vedere ci sono lo spillone lanceolato, la dafne alpina, la dafne odorosa, la primula orecchia d’orso, la primula glaucescente, oltre a molto altro ancora. Di sicuro a quest’area va un primato: la Filaressa custodisce anche una rarità per quanto riguarda la Bergamasca, vale a dire la presenza di emerocallide gialla.

Emerocallide gialla (Fab-Flora alpina bergamasca)

Commenti