Dal San Marco al Benigni per vette

0
0
1998

Gita in solitaria per sfruttare i giorni di ferie. L’idea è di partire dalla Ca’ San Marco e di arrivare al Pizzo dei Tre Signori, ma il meteo e la forma fisica non me lo hanno permesso.

Infatti, nonostante le previsioni meteo fossero ottime, dal rifugio Madonna delle Nevi in poi piove. Per fortuna una volta parcheggiata l’auto smette e posso partire all’asciutto.

Salgo al Passo del Verrobbio mentre albeggia e qualche goccia cade dal cielo, ma sembra schiarire e così prosegue verso le creste del Ponteranica. Percorro un breve tratto di cresta e vengo accolto da un "bel" cielo nero verso nord-ovest e da un paio di tuoni… brutta storia essere sulla cresta mentre c’è in giro un temporale! Visto che il vento pare allontanare le nuvole che comunque sono ancora lontane, decido di proseguire spedito e così raggiungo la vetta senza problemi.

Scendo verso i laghi di Ponteranica ed al passo dei Tri Omen da dove scendo a prendere il 101. Ad ovest il cielo è molto nero e così abbandono l’idea di salire al Valletto e mi dirigo velocemente verso il Benigni fermandomi qualche minuto in un bivacco sotto la roccia per capire se il temporale arriva oppure no. Due gocce di pioggia mi accompagnano prima che il vento inizi a ripulire il cielo, proseguo allora verso la Bocchetta di Trona da dove l’orologio mi da la conferma che il Tre Signori per oggi non ci sta!

Salgo quindi alla cima Piazzotti, scendo al Benigni e arrivo al Passo di Salmurano da dove, per cresta, salgo al Mut de Sura ed al Valletto. Poi per prati riprendo il 101 che mi riporta fino alla Ca’ San Marco.