Le facce del Monte Due Mani

1
2
754

Foto scattate sul Monte Due Mani in stagioni, momenti ed ore diverse, per cercare di far vedere a 360° una montagna unica nel panorama montano Lecchese che regala ad ogni salita panorami ed emozioni differenti.

La vetta del Due Mani è raggiungibile da molti versanti, ogni sentiero che porta alla cima ha una difficoltà differente che varia da "facile" a "medio-difficile", è possibile raggiungere la vetta anche tramite la Ferrata Simone Contessi  (900 mt. ca.) che anche se discontinua è molto bella e regala un panorama su lecco sbalorditivo da una prospettiva diversa. La via più facile e veloce per raggiungere i 1.666 m della vetta è sicuramente da Morterone, più precisamente dalla Bocchetta di Desio. 

Da Lecco si prende la "vecchia" Lecco-Ballabio, la si percorre fino quasi a Ballabio dove si gira a destra per Morterone, da qui inizia la caratteristica, tortuosa e stretta SP63 che da Ballabio porta al bellissimo e sperduto paese di Morterone ( 2° comune più piccolo d'Italia). Si percorrono i numerosi tornanti fino a passare una prima piccola galleria, si prosegue addentrandosi sul margine della Val Boazzo per poi continuare per un'altra serie di tornanti. Superata la seconda piccola galleria dopo circa 100 m si trova una piazzola-parcheggio sulla destra immersa in un faggeto e vicina a un cassonetto dell'immondizia, da qui si lascia la macchina e si seguono le indicazioni per il Monte Due Mani. Il sentiero è da prima in salita, poi prosegue su falsi piani fino ad un'altra salita che porta alla Bocchetta di Desio  caratterizzata da un vecchio rudere di una cascina. Si piega a sinistra, in salita, verso il faggeto e dopo averlo superato si prosegue sull'ultimo tratto di sentiero che si svolge completamente all'aperto su  un grande pratone ripido, fino ad arrivare in cima.

Da Lecco al Parcheggio nel faggeto ci si impiega circa 30/40 minuti in macchina. Dal parcheggio fino alla vetta ovviamente è relativo in base a condizioni del sentiero e fisiche, ma in generale con un passo "normale" si percorre il tutto in 1.00/1.30 h , mentre ad un passo più sostenuto 0.45/1.00 h.


Tommaso Garota

Commenti

Emanuele Musitelli 3 anni, 9 mesi

Complimenti un bel puzzle di immagini ,ciao

  • 1
  • 0
  • Tommaso Garota 3 anni, 9 mesi

    Grazie mille ! ciaoo!