Chirocefalo del Marchesoni

0
0
992

Nel cuore del parco dei monti sibillini esiste uno scrigno chiamato lago di Pilato che racchiude al suo interno un endemismo particolare: un piccolissimo gamberetto rosso in grado di sopravvivere anche se il lago si dovesse prosciugare (come è successo l'anno scorso per la siccità oppure a causa di scosse di terremoto che fanno sparire l'acqua in un inghiottitoio)....infatti le proprie uova possono ibernarsi anche per più anni prima di schiudersi......

Un ringraziamento alla biologa Maria Gaetana Barelli del centro  informazione che con competenza ci ha dato tutte le spiegazioni relative al piccolo crostaceo....

Partito da Foce di Montemonaco, passando dal bivacco Zilioli per poi raggiungere il monte Vettore (il più alto di tutti i sibillini)....

Ps. in questa stagione il lago è in discreta salute......(due lenti separate)......anche se nelle stagioni più piovose si presenta come due lenti unite a rappresentare un paio d'occhiali.......