Pizzo Farno

1
1
1846

Suggestivo giro ad anello. Si lascia la macchina alla Baite Mezzeno e si sale al Passo Marogella mt 1873, confine tra la Val Brembana e la Val a Seriana ( Valcanale-Rif. Alle Corte). Per sentiero in cresta e traversi passando sotto Monte delle Galline si arriva alla Cima Papa Giovanni Paolo II mt 2230. Ci si abbassa al Passo Laghi Gemelli mt 2139. Si incrocia il sentiero proveniente dal rifugio. Alpe Corte e diretto al rif. Laghi Gemelli e si prosegue mantenendosi in quota in direzione del Monte Corte. Si prosegue su sentiero a tratti esposto e a tratti su sfasciume con i laghi Gemelli Sempre sotto di noi fino a incrociare il sentiero che sale al Passo Valsanguigno ovest in un canalino sempre più stretto e ripido. Al passo mt 2306 uno sguardo alla selvaggia Valsanguigno e seguiamo le indicazioni Pizzo Farno, Passo Aviasco. Ci si alza per sentiero fra roccette fino a trovare una traccia che sempre rivolta verso la Valsanguigno per sfasciume e traversi ci porta, percorrendo le pendici del Farno a trovare un altro sentiero che sale sempre dalla Valsanguigno verso il Passo Valsanguigno nord.

Al passo si domina l'ampia conca sopra il Lago Colombo, il Pizzo del Becco e le creste che per sentiero portano al Passo d'Aviasco. Da qui una traccia evidente si alza a sx e per sfasciumi e ghiaioni; dapprima in lieve pendenza ma successivamente in modo più marcato e per zig zag sempre su sentiero bene evidente ma ingiunge in vetta al Pizzo Farno mt 2506. La discesa sempre per medesimo percorso sino al Passo Valsanguigno nord dove per tracce e omini si scende lungo la valle fino al Lago Colombo mt 2046. Per comoda mulattiera si giunge ai Laghi Gemelli mt 1952 tanto ammirati dall'alto durante il percorso e all'omonimo Rifugio mt 1968. D'obbligo uno spuntino, i piatti serviti meritano e danno la giusta energia. Un buon caffè, accompagnato da un grappino.... e si riprende il cammino direzione Passo Mezzeno. Poco dopo si trovano due baite e una leggera traccia si stacca alla dx. seguendole, ci si alza per prati sino ad un piccolo avvallamento, si segue la dx e in una piccola ma incantevole valletta si arriva allo sconosciuto Lago della Paura mt 1984. Ne vale la pena! Si ritorna sui propri passi fino all'inizio di questa piccola valle e per tracce sempre in quota e in graduale salita per prati e canali da attraversare si arriva al Passo Mezzeno mt 2144 dove si riprende il sentiero per scendere alle Baite Mezzeno.

Commenti

Emanuele Musitelli 3 anni, 2 mesi

Bella escursione preceduta da un' attenta introduzione ,complimenti

  • 1
  • 0