Grande pubblico per Mercalli al Parolario

0
1
634

Parlare di clima e ambiente per oltre un’ora al festival della letteratura Parolario, la cui 23.a edizione sul tema «Plinio e noi» è in corso a Cernobbio e Como dal 7 all’11 giugno. Ci è riuscito con successo, davanti a una folta platea, lo scienziato e climatologo Luca Mercalli, presidente della Società meteorologica italiana. Giovedì 8, nel parco di villa Bernasconi a Cernobbio, ha tenuto una conversazione con il direttore di Orobie, Paolo Confalonieri, su «Da Plinio al riscaldamento globale: duemila anni di clima italiano». Sì, perché Parolario ogni anno dedica e approfondisce a 360 gradi l’opera di un autore significativo della letteratura, in questa edizione di Plinio il Vecchio, nel bimillenario della sua nascita. Come è stato detto anche nel corso della serata, durante la quale non sono mancati gli interventi del pubblico, attento e interessato, si tratta del comasco più conosciuto nel mondo, insieme ad Alessandro Manzoni.

Ribadita la necessità estrema di interventi concreti e urgenti per fermare il riscaldamento globale della Terra, Mercalli ha sottolineato la conoscenza orizzontale di Plinio su quanto lo circondava, come ben dimostra la sua «Naturalis Historia». Ma anche la necessità, ai nostri giorni sempre più possibile, di approfondire verticalmente il sapere, in modo specifico e scrupoloso, purché queste competenze vengano messe in relazione tra di loro, per consentire azioni sempre più appropriate.

Le fotografie della serata sono state scattate per Parolario da Andrea Butti.