Tour al Pora con Orobie per Italcementi

0
2
889

Con la rivista Orobie sui sentieri del monte Pora, tra bellezze naturalistiche e paesaggistiche e bontà gastronomiche, ma non soltanto. Insieme ai dipendenti Italcementi, una giornata di cammino e di scoperta delle bellezze della Lombardia.

Tra le proposte della nostra redazione, in particolare di Oros, il «braccio operativo» per il marketing territoriale, l’ideazione, la progettazione e la comunicazione rivolto a enti e aziende, una bella escursione per i dipendenti dell’Italcementi e loro familiari da tutta la Lombardia, che si è svolta tra le montagne al confine tra le province di Bergamo e Brescia.

Da Valzelli di monte Pora è iniziata una giornata ad alta quota ma alla portata di tutti, comprese alcune famiglie con bambini piccoli. Ad accogliere i partecipanti il team di Orobie, con il direttore Paolo Confalonieri e Monica Seminati di Oros. Quindi la presentazione delle guide di Orobie4Trekking-Natura e outdoor alla portata di tutti, l’accompagnatore di media montagna Roberto Salomone e la collaboratrice Michela Chirico. La salita al pian del Termen e al pian de la Palù, poi alla sommità del monte Alto per ammirare il paesaggio. Tappa gustosa al rifugio Magnolini, accolti dai gestori, la famiglia Castelli-Balduzzi, con parentesi artistica, poiché nell’ambito di «La Carrara in alta quota» è ospitata una riproduzione dell’opera «Il giovane pittore» dell’artista Fra Galgario.

Di nuovo in marcia, ma per raggiungere la malga Valmezzana e fare la conoscenza dell’allevatore Alex Benzoni e della cuoca Rossana Benzoni. Qui si produce la formaggella Deco «Rebecca velata» del Comune di Songavazzo, in omaggio allo scultore Giovan Maria Benzoni. Una giornata ricca bellezza e di bontà, coronata da uno splendido sole.

Guarda la gallery a cura di Lorenzo Urbani e Giorgio Gaffuri.