Monte Gioco (1366 m) dalla Forcella di Spettino–14ag23

0
0
247

Salita mattutina, per evitare il gran caldo pomeridiano, al Monte Gioco (1366 m) dalla Forcella di Spettino (1063 m).

Percorso:

Partenza dal termine della strada consentita (1032 m), dove si parcheggia negli slarghi della strada > Forcella di Spettino (1073 m) > sul sentiero 598 > selletta (1280 m) tra anticima ovest e cima > Cima Monte Gioco (1366 m) > ritorno sul medesimo percorso in senso inverso

Difficoltà: E (escursionistica)

Dislivello: 327 m

Distanza : Km 3, 43

Tempi: due ore e mezza

Acqua: assente, rifornirsi alla partenza

Stavolta sono in compagnia di Debora che sale sul Monte Gioco per la prima volta.

Escursione breve che ci impegna solo la mattina, poco più di due ore di effettivo cammino, partendo da poco sotto la Forcella di Spettino Alto.

Giunti in auto a Spettino Alto (da S. Pellegrino Terme, seguendo la strada per Dossena, deviando però ad Antea a dx per Santa Croce, da dove proseguiamo a sx per Spettino Alto), proseguiamo per circa un chilometro in auto fin dove consentito, poco sotto la località Forcella (1032 m). Lasciata l’auto nello slargo, continuiamo a piedi sulla strada agrosilvopastorale fino alla località Forcella , da dove saliamo alla soprastante Forcella di Spettino (1073 m) , dove si apre il panorama sulla valle di Dossena. Il cielo è coperto di nuvole sulle nostre teste , e l’ombra ci fa comodo, perché comunque fa caldo, ma speriamo che presto arrivi il sereno per godere al meglio dei panorami.

Imboccato il sentiero 598 sulla destra, lo percorriamo, seguendo la traccia segnata aprendoci a tratti il percorso tra alte erbe che hanno ‘invaso’ il sentiero. Il primo tratto del sentiero che si sviluppa nel bosco di latifoglie, si presenta in lieve e poi decisa salita, zizzagando sul crinale ovest della montagna a tornanti fino a giungere sulla dorsale in vista della Valle Serina, alla selletta (1280 m) tra anticima sud e cima, da dove il panorama dalla Valle Brembana si allarga sulla Valle Serina. Salendo il tratto finale, ripido nell’ultima parte, in pochi minuti raggiungiamo la vetta del Monte Gioco (1366 m), dov’è collocata una bella croce metallica, posta nel 1970. In vetta il panorama si allarga anche sull’alta Val Serina, sulla conca di Oltre il Colle e le sue cime M.A.G.A.( Menna, Arera, Grem, Alben).

Intanto il cielo si è rasserenato e, baciati dal sole, ammiriamo lo splendido panorama delle montagne circostanti di Valle Serina e di Valle Brembana .

In vetta ci sono altri escursionisti con i quali ci intratteniamo amichevolmente e scattiamo foto insieme.

Poi, baciati dal sole meridiano ben caldo, scendiamo al punto di partenza, godendoci i panorami, che la mattina il cielo nuvoloso ci aveva in parte negato.

Rientriamo, un po’ accaldati, ma contenti della bella breve escursione estiva mattutina, soprattutto Debora, salita al Monte Gioco per la prima volta.