Scialpinismo tra le cime Ortles-Cevedale

0
0
129

80 i partecipanti al 34° Raduno sci alpinistico internazionale, che si è tenuto dal 22 al 24 marzo su iniziativa del Cai Valfurva. E' un evento ormai storico che richiama scialpinisti da numerosi Paesi europei e da vari club italiani

Dopo il periodo del Covid, quest'anno il Raduno è tornato con il format dei tre giorni, ma alcuni gruppi hanno previsto una permanenza maggiore per conoscere al meglio la zona. Dal rifugio dei Forni gli skialper sono partiti per escursioni con le pelli sulle montagne del gruppo Ortles-Cevedale, in particolare sul pizzo San Matteo e sulle cime dei Forni. Ad accompagnarli le Guide alpine dell'alta Valtellina Michele Compagnoni e Andrea Ceinini e i volontari del Cai Valfurva.

Ottime le condizioni di innevamento, che hanno permesso il miglior svolgimento della manifestazione. Come sempre non sono mancati i momenti di incontro e informazione e la tradizionale serata SkiTrab con la presentazione dei nuovi prodotti del settore.