Articolo

SVEGLIAMO L'ERBA CHE ARRIVA MARZO

27 Febbraio 2015 / 15:40
0
0
319
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

SVEGLIAMO L'ERBA CHE ARRIVA MARZO

27 Febbraio 2015/ 15:40
0
0
319
Scritto da Redazione Orobie

Tradizioni che rivivono in Valtellina, dove l'ultimo giorno di febbraio e il primo giorno di marzo si rinnovano antichi rituali contadini per propiziare l'arrivo della primavera. Sempre simile il copione: cortei di campanacci attraversano i piccoli borghi montani per risvegliare l'erba dopo il lungo gelo invernale.

Ad Aprica sabato c'è Sunà da Mars, che coinvolge le sei contrade di S. Pietro, Dosso, Mavigna, S. Maria, Liscidini e Liscedo. Da qui gli abitanti in costume locale partiranno per percorrere le vie del paese
con i campanacci.
A Teglio domenica si terrà Ciamà l'erba. Nel pomeriggio concerto dei campanacci, suonati da due gruppi; in partenza il primo dal parcheggio di via Roma e il secondo da via Tudori. Il corteo si concluderà
al Salone dell'Oratorio  dove è previsto il "Marindin" proprio come voleva la tradizione.

Sempre domenica a Lanzada è in programma anche la Festa dei Sampugn. Il ritrovo è a Tornadri per poi coinvolgere tutto il paese con suoni e balli.
A Madesimo, bambini protagonisti di Fora l´erba che l´è marz. Domenica mattina nella palestra del Centro Sportivo si terrà un laboratorio per costruire le campanelle da suonare poi tutti insieme nella
sfilata del pomeriggio.