Articolo

UN PONTE-INSTALLAZIONE NEL SEBINO

04 Febbraio 2015 / 15:10
0
0
255
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

UN PONTE-INSTALLAZIONE NEL SEBINO

04 Febbraio 2015/ 15:10
0
0
255
Scritto da Redazione Orobie

Un ponte tra la sponda bresciana del lago d'Iseo e Montisola e sarà un'opera d'arte. A firmare la passerella sarà infatti l'artista bulgaro Christo Vladimirov Yavachev. Un ponte provvisorio che sarà posato per soli 15 giorni, nell'estate del 2016.

A Sarnico, nella sede dell’Autorità di bacino del lago d’Iseo, Endine e Moro, è ufficialmente approdata la richiesta formale: una società privata ha chiesto l’autorizzazione per installare una delle opere di «Land art», pseudonimo dietro cui si celano» Christo Vladimirov Yavachev e la compagna di una vita Jeanne-Claude Denat de Guillebon, morta nel 2009.

Il celebre «impacchettatore» di monumenti approda dunque sul Sebino per un'installazione che vuole diventare un evento di rilevanza mondiale. Per ammirare il Reichstag di Berlino impacchettato, si calcola siano arrivati 8 milioni di turisti. Per il lago d'Iseo l'arrivo del grande artista potrebbe rappresentare quindi un'occasione unica di promozione.

L'idea del ponte tra Sulzano e Montisola sarebbe nata l'anno scorso durante un soggiorno di Christo Vladimirov Yavachev sul lago. E dopo tante anticipazioni ufficiose, il progetto sta prendendo corpo.