Articolo

PASQUA AL PROFUMO DI FIORI E CIOCCOLATO

25 Marzo 2016 / 12:30
0
0
362
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

PASQUA AL PROFUMO DI FIORI E CIOCCOLATO

25 Marzo 2016/ 12:30
0
0
362
Scritto da Redazione Orobie

Pasqua tra i fiori, nei boschi, sulle montagne. Ma anche all'insegna della tradizione e al sapore di cioccolato. Ecco le proposte di Orobie

 

A Bormio la Pasqua più suggestiva con la tradizionale sfilata dei "Pasquali", le portantine che sono vere e proprie opere d'arte a sfondo allegorico-religioso. A portare i Pasquali sono i giovani del paese, vestiti con il tipico costume bormino, in un corteo che attraversa il paese fino alla piazza del Kuerc. Al seguito gruppi folcloristici, gli abitanti di Bormio e tantissimi turisti. I Pasquali sono frutto del lavoro di mesi da parte dei diversi rioni. Il migliore viene premiato e tutti carri restano esposti nella piazza fino a Pasquetta.

 


E' il trionfo dei giardini e dei parchi che si vestono di nuovi colori. In quelli della rete dei Grandi Giardini Italiani, a Pasquetta, si terrà la Caccia al Tesoro Botanico, un evento ludico-didattico rivolto alle famiglie. 32 i giardini aderenti al network; in Lombardia l'iniziativa si terrà ai giardini di Villa Melzi d’Eril, a Villa del Grumello, parco della Fondazione Minoprio, parco di Villa Carcano, Villa Carlotta, Rossini Art Site, Giardino Botanico Heller, Vittoriale degli Italiani, Rocca di Lonato del Garda, parco Nocivelli, giardini di Villa Monastero e Orto Botanico di Brera. Saranno presenti guide o studenti di botanica che accompagneranno i bambini alla scoperta del mondo botanico in modo divertente.
Saranno raccolte le foglie degli alberi e delle piante che si trovano nel parco e i bambini, divisi in piccoli gruppi, dovranno andare alla ricerca della pianta di appartenenza di ciascuna foglia, seguendo gli indizi forniti dalle guide.
A Isola del Garda la Caccia al Tesoro Botanico si terrà il 25 aprile.
Meteo permettendo, per il picnic di Pasquetta vi consigliamo il Monastero di Torba, bene dell'Unesco immerso nei boschi del Varesotto. Dalle 10 alle 18 si terrà la Festa di inizio primavera con visite alla torre, tante attività
all'aperto e alle 15 una passeggiata lungo il fiume Olona e la ferrovia dimenticata della Valmorea

 


Pasquetta tra gli stambecchi all'Osservatorio floro-faunistico di Maslana. L'escursione prende il via alle 9 dal Palazzetto dello sport di Valbondione. Durante la salita si cercheranno gli stambecchi che frequentano con assiduità queste zone. All'Osservatorio saranno proiettate diapositive floro- faunistiche e sulla costruzione della diga del Barbellino e con il cannocchiale si cercherà di avvistare gli animali selvatici presenti nelle vicinanze.
Ritorno alle 14 passando dal borgo di Maslana.

 


Ma sono diverse le occasioni per una camminata in questo lungo fine settimana di festa. Per i più allenati a Pasquetta c'è il Cross olgiatese-Maratona del confine. Partenza dalle 7.30 alle 9 dal centro sportivo Pineta di Olgiate Comasco. I tracciati (che vanno dai 7 ai 35 chilometri) si sviluppano lungo sentieri e sterrati nel Parco regionale Spina Verde.
Ad Artogne si corre la "Tre campanili", non competitiva di 8 chilometri che unisce simbolicamente i campanili di Artogne, Gianico e Piancamuno. L'appuntamento è per lunedì alle 9 dalla piazza del municipio di Artogne. Per tutta la giornata in paese ci saranno anche mercatini e bancarelle.
Sabato invece si ripercorre il Sentiero Caslini, che i partigiani utilizzavano per tornare a casa, a Scanzorosciate, dalla Malga Lunga e dalle montagne della Valgandino e del basso Sebino dove combattevano contro i nazifascisti. Il ritrovo è alle 7 alla Tribulina di Scanzo. Il sentiero passa per Cenate Sopra e la chiesa di Santa Maria di Misma, raggiunge il Colle Gallo e da lì Bianzano, il monte Spararera fino alla Malga Lunga,
A Canzo lunedì si terrà un'escursione naturalistica lungo il sentiero geologico Giorgio Acherman, in Valle Ravella. I partecipanti potranno raggiungere l'Alpe Piotti di Terz'Alpe o proseguire percorrendo un altro tratto nella Riserva naturale Sasso Malascarpa. Ritrovo alle 10.30 in località Gajum.

 


E a Pasqua non può mancare il cioccolato, anzi "Montagne di cioccolato". A Gerola alta il giorno di Pasquetta l'escursione è per i più golosi: sette tappe in luoghi caratteristici per degustare cioccolato in tutte le forme e accompagnato da bevande e cibi per accostamenti a volte arditi. Si fa il pass all'ufficio turistico del paese, poi si parte, per il dolcissimo itinerario.