Articolo

Li abbiamo votati. Ora il Fai comincia a salvarli

12 Novembre 2019 / 13:37
0
0
767
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Li abbiamo votati. Ora il Fai comincia a salvarli

12 Novembre 2019/ 13:37
0
0
767
Scritto da Redazione Orobie

Sono i Luoghi del cuore, individuati attraverso il censimento promosso da Fai, Fondo ambiente italiano, e Intesa San Paolo che ora verranno riqualificati.  

500.000 euro per dare un futuro ai 27 "Luoghi del cuore", più votati nel 2018 da oltre due milioni di persone. Il vincitore -  114.670 voti -  è stato ilmonte Pisano, in provincia di Pisa, devastato da un enorme incendio nel settembre 2018.

 La commissione del Fai, composta da archeologi, architetti e storici dell'arte, ha vagliato le proposte secondo otto parametri di valutazione: numero di voti ricevuti; qualità e innovatività della proposta; possibilità di effettuare un intervento significativo e duraturo, anche se circoscritto; valenza storico-artistica, architettonica o naturalistica-ambientale; valore identitario per il territorio di riferimento; urgenza dell’intervento; partnership e costruzione di reti sul territorio; attività di divulgazione e comunicazione previste a sostegno dell’intervento. 

In Lombardia il Fai interverrà, con un contributo di 9.000 euro, a favore del Santuario della Cornabusa a Sant'Omobono Terme (Bg), al quarto posto della classifica nazionale con 47.936 voti. L'intervento, richiesto dalla Parrocchia di San Bernardino da Siena di Cepino - permetterà di valorizzare il bene attraverso una strategia di promozione per il Santuario e il suo contesto paesaggistico e storico, al fine di approfondire e consolidare il suo legame con il territorio, di restituire ai pellegrini un'esperienza di visita a 360 gradi e di attirare l'interesse dei più giovani.

Ph. Mesturini Morelli @FAI

Il Fai sosterrà anche, con un contributo di 30.000 euro, la Basilica di Santa Giulia, Bonate Sotto (Bg), al 13° posto nella classifica nazionale con 21.191 voti. Venne realizzata fuori dal borgo, in un contesto rurale, e nel corso del Medioevo; eventi avversi disgregarono la comunità, così la basilica rimase incompiuta e i manufatti già realizzati, abbandonati. Oggi è utilizzata come cappella del cimitero sorto attorno a essa. 

Il Comune di Bonate Sotto ha definito un progetto di restauro suddiviso in cinque lotti funzionali. L'intervento sostenuto da Fai e Intesa Sanpaolo riguarda il primo lotto con il restauro della copertura e dei paramenti lapidei della parte absidale.

Per maggiori informazioni e per continuare a seguire il progetto: www.iluoghidelcuore.it


Correlati

Luoghi del cuore Fai, i vincitori del bando

Luoghi del cuore Fai, i vincitori del bando

L’11 novembre sono stati annunciati i vincitori del bando I Luoghi del Cuore: venti luoghi, e le loro storie speciali, al centro dei progetti ...

Articolo
Weekend da Viandanti tra paesaggi, tartufi e castagne

Weekend da "Viandanti" tra paesaggi, tar...

Domenica a Bianzano, in occasione della Sagra del Tartufo bergamasco, ci sarà anche L’Eco café.Dalle 9 alle 18 la redazione mobile de L ...

Articolo
Le Giornate Fai d'Autunno. Scopri tutti i luoghi

Le Giornate Fai d'Autunno. Scopri tutti ...

Appuntamento il 16 e 17 ottobre in centinaia di luoghi poco noti o solitamente poco accessibili.Dai complessi religiosi ai palazzi, dai castelli alle aree ...

Articolo
Uomo e natura, un ciclo di conferenze del Fai

Uomo e natura, un ciclo di conferenze de...

Prende il via sabato 2 ottobre l'iniziativa "Con i piedi per terra" della delegazione Fai di Sondrio.I momenti di riflessione promossi dal Fai ...

Evento