Articolo

Livigno gita al Carosello 3000

03 Agosto 2021 / 22:51
0
0
298
Scritto da Alessandro Verga
Fotografie di giuseppe regina
Articolo

Livigno gita al Carosello 3000

03 Agosto 2021/ 22:51
0
0
298
Scritto da Alessandro Verga
Fotografie di giuseppe regina

Di primo pomeriggio , raggiungo la cabinovia Tagliede Costaccia, il tempo non promette niente di buono , nuvole basse sembrano il preludio di un’acquazzone imminente , ma decido di sfidare la sorte e accompagnato dalla mia fedele Akie, un labrador di sei anni,  biglietto alla mano e mascherina sempre con me parto per l’avventura.

La cabinovia mi porta fino su a quota 2017 mt per un dislivello di 198 mt , il panorama e ‘ unico, si puo’ ammirare alla propria destra il lago artificiale di livigno, uno sbarramento creato per alimentare una centrale idroelettrica al confine con la svizzera creato negli anni sessanta, poi subito a fianco il monte Cassa del Ferro e la valle Alpisella famosi per essere le sorgenti dell’Adda.

In quota la temperatura e ‘ di 8 gradi , un piumino e’ d’obbligo, un briciolo di sole fa capolino tra le nuvole e lascia intravedere all’orizzonte in direzione sud dietro Trepalle il gruppo dell’Ortles Cevedale che con i suoi 3905 mt e’ una tra le vette piu’ alte delle Alpi centrali.

Lasciata la stazione d’arrivo della cabinovia mi incammino in direzione ovest verso gli impianti del Carosello 3000, il silenzio che circonda queste montagne e’ interrotto solo dal verso delle marmotte che fanno capolino dai prati, Akie sembra interessata ai loro versi ma non si allontana mai troppo dal sentiero se non per recuperare qualche bastoncino da mordere e scorazzare dentro e fuori da qualche ruscello.

Il sentiero di semplice difficolta’ , mi porta la vista del ghiacciaio del Bernina, che con i suoi 4050 mt e’ il massiccio montuoso piu’ alto delle Alpi Retiche nel Canton Grigioni, la sua maestosita’ merita una tappa per almeno una foto.

Dopo circa mezzora di cammino raggiungiamo la stazione intermedia della funivia Carosello 3000,punto di riferimento per iniziare la discesa nel bosco , prima pero’ una breve pausa per un sorso d’acqua e qualche foto dal punto panoramico con vista sulla valle di Livigno.

Akie sembra ricordare il sentiero che abbiamo gia’ fatto qualche anno fa e parte spedita verso la discesa con in bocca un bastone raccolto poco prima, durante la discesa incontriamo un’altra coppia di escursionisti che salutiamo ,intenti anche loro a raggiungere il paese sottostante che sembra farsi sempre piu’ vicino.

Dopo essere scesi molto di quota raggiungiamo il sentiero sottostante poco sopra il paese , spesso frequentato da famiglie con bambini, qui ci rilassiamo e percorrendolo in direzione est raggiungiamo l’abitato di Livigno, molto vicino al nostro punto di partenza la funivia Tegliede Costaccia.