Itinerario AD

Cima Vezzana (Ferrata Bolver Lugli)

  • Vie Ferrate
  • 1 giorni 4 ore 30 minuti
28 Luglio 2013 / 00:00
0
0
811
Scritto da Fedora Rota
Itinerario

Cima Vezzana (Ferrata Bolver Lugli)

28 Luglio 2013/ 00:00
0
0
811
Scritto da Fedora Rota
Itinerario

Cima Vezzana (Ferrata Bolver Lugli)

28 Luglio 2013/ 00:00
0
0
811
Scritto da Fedora Rota

Il percorso

Con gli impianti di Col Verde (o a piedi, 1h e 15’) si raggiunge la stazione a monte della funivia, dove parte il sentiero n. 706 che in circa 45 min. porta a q. 2270 (targa che indica l’attacco della ferrata, anche se il suo inizio vero e proprio si trova circa 300 m più sopra). Dopo un breve tratto su sentiero, si superano alcune roccette con facile arrampicata (max I°). Si raggiunge così l’inizio vero della ferrata. La seconda parte della via è quella più impegnativa, ma sempre ben attrezzata. A circa q. 2750, dopo una staffa metallica e alcuni metri su roccette, si arriva ad un passaggio molto aereo (tratto più impegnativo). Un ultimo breve tratto verticale e un successivo traverso verso sx portano all’uscita dalla parete, a ca. q. 2950 (si vede il biv. Fiamme Gialle). Percorrere su tracce di sentiero la cresta e qui finisce la via ferrata; proseguire fino al bivacco. Per la salita alla Cima Vezzana, proseguire verso il passo del Travignolo (m 2925) e poi salire un ripido pendio fino ad un’ampia sella. Risalire a sx il crestone su facili roccette e tracce di sentiero fino in vetta (m 3192, 1h dal bivacco). DISCESA: Tornati al passo del Travignolo, scendere nel vallone dei Cantoni seguendo il sentiero a zig-zag (innevato a inizio stagione). Attenzione a un possibile crepaccio che “taglia” il canalone (cartello indicatore)! In circa 45’ si arriva in fondo (2540 m). Salire a dx su roccette, e poi su comodo sentiero giungere al passo Bettega (m 2667). Con dir. W, scendere lungo il sentiero fino a q. 2550. Da qui: A) a sx, salire al già visibile rif. Rosetta (m 2678, ca. 30 min.) e poi scendere in funivia a Col Verde; B) a dx, invece, scendere (bolli rossi) verso la staz. Col Verde (600 m di disl.), su sentiero ripido e con qualche breve tratto di facile disarrampicata. NB. La breve risalita al rif. Rosetta+funivia è più veloce e meno impegnativa.