Itinerario T

Da Roncola alla croce del monte Linzone

  • Escursionismo
  • 1 ore 30 minuti
11 Maggio 2017 / 18:20
0
6
48987
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Da Roncola alla croce del monte Linzone

11 Maggio 2017/ 18:20
0
6
48987
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Da Roncola alla croce del monte Linzone

11 Maggio 2017/ 18:20
0
6
48987
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Un’escursione semplice, ma con più di una sorpresa finale: il paesaggio e l’ambiente che si possono ammirare lassù, ma anche lo splendido spettacolo dei narcisi in fiore. Il posto è il monte Linzone, sopra Almenno San Bartolomeo (Bergamo). Dal cimitero di Roncola San Bernardo, dove si può lasciare l’auto, in un’ora e mezza di facile escursione si raggiunge la croce sul Linzone. L'itinerario è consigliato dal fotografo Pio Rota.

È un classico e consigliamo a tutti l’appuntamento alla croce del monte Linzone. Senza raccogliere questi fiori, basta ammirare il loro spettacolo e quello del panorama a 360 gradi dal monte Rosa al Bresciano. Lungo il percorso c’è la suggestiva chiesetta dedicata alla Sacra Famiglia. Per arrivare al Linzone ci sono vari sentieri, due in particolare quelli più frequentati. Con il primo si lascia appunto la macchina al cimitero di Roncola San Bernardo, dove parte il sentiero che porta in cima: è un itinerario facile, un po’ in salita. Nel percorrerlo, alla propria sinistra si ha a perdita d’occhio la Pianura padana. Il tempo di percorrenza è di un’ora e mezza. Per il secondo itinerario si può arrivare con l’auto sino al passo di Valcava, quindi si segue il sentiero 571 Dol-Dorsale orobica lecchese che si costeggia fino alle antenne per arrivare alla croce del Linzone. Anche questo è un sentiero facile, con un tempo di percorrenza di circa 50 minuti. Sono comunque diversi gli itinerari che arrivano alla croce, anche da Roncola Alta.

A proposito dei narcisi, spiegano gli esperti del gruppo Fab-Flora alpina bergamasca: “La sottospecie di narciso più comune nel nostro territorio è la Narcissus poëticus L. radiiflorus. Ha foglie larghe da 4 a 5 millimetri, con lacinie del fiore che sono piuttosto strette e che non si toccano sui lati. Fiorisce tra aprile e maggio nelle zone erbose, nelle boscaglie e nei pendii rupestri da 300 a 1.500 metri di altitudine. Pianta elegante e delicatamente profumata, ha il bulbo ovale”.