Itinerario EE

04/06.07.2018: 3 gg in Ortles-Cevedale

  • Escursionismo
  • 3 giorni ore
09 Novembre 2018 / 19:17
0
0
159
Scritto da Fabio Micheletti
Itinerario

04/06.07.2018: 3 gg in Ortles-Cevedale

09 Novembre 2018/ 19:17
0
0
159
Scritto da Fabio Micheletti
Itinerario

04/06.07.2018: 3 gg in Ortles-Cevedale

09 Novembre 2018/ 19:17
0
0
159
Scritto da Fabio Micheletti

Il percorso

A causa dei vari impegni dovuti alla maturità di fine scuola superiore riesco solo a ritagliarmi 3 gg per andare nel gruppo dell'Ortles-Cevedale. Parto il 4 luglio alla volta di Santa Caterina Valfurva e della Valle dei Forni. Dal rifugio Forni (2178) in un'ora e mezza giungo al Rifugio Pizzini dove dormirò la notte. Sfruttando gli ultimi sprazzi di sereno mi dirigo in direzione del Gran Zebrù. Percorro tutta la morena, indosso i ramponi e inizio a salire il breve ghiacciaio al cospetto del "Re". Arrivato a quota 3250 m (a circa metà del "collo di bottiglia") faccio dietrofront a causa del maltempo imminente. Metto via tutta l'attrezzatura e sotto una forte grandinata scendo al Rifugio Pizzini. La sera il cielo si schiarisce e mi permette di fare una veloce camminata ai laghetti del Cedec. Il 5 luglio dopo un'altra perturbazione che ha imbiancato le montagne, mi avvio in direzione del Rifugio V Alpini attraverso i Passi Zebrù. Raggiungo i passi a 3000 m in poco tempo su pietraia. Da lì compio la bellissima traversata della Val Zebrù che mi porterà con un ultimo strappo al nido d'aquila del Rifugio V Alpini (2877 m). Nel pomeriggio sfrutto l'unica schiarita per salire  le roccette sovrastanti il rifugio e vedere il ghiacciaio della Thurwieser… in poco tempo ricomincia a piovere e sono quindi costretto a scendere Passo la serata in rifugio con il gruppo dell'Alpinismo Giovanile del CAI Milano con il quale ho condiviso la bellissima traversata. Intanto fuori grandina e nevischia…. La notte nel bivacco invernale si presenterà come una delle più belle notti in quota mai vissute. La mattina del 6 luglio si presenta fredda e con le montagne imbiancate; dopo colazione inizio la lunga discesa verso valle fino a Sant'Antonio (1300 m). Nonostante il brutto tempo, sono stati 3 gg fantastici nel cuore del gruppo dell'Ortles-Cevedale tra montagne bellissime, valli sconfinate, panorami selvaggi ed emozioni purissime!