Articolo

Garmin, tempo libero ed esplorazione senza rischi

20 Gennaio 2021 / 18:14
0
2
527
Sponsorizzata
Articolo

Garmin, tempo libero ed esplorazione senza rischi

20 Gennaio 2021/ 18:14
0
2
527
Sponsorizzata

Attività all’aria aperta, a contatto con la natura, a maggior ragione se in solitaria richiedono molta attenzione. Sul fronte della sicurezza la tecnologia fornisce un valido aiuto e Garmin, leader mondiale nella navigazione satellitare, offre una vasta gamma di strumenti e applicazioni in questo settore. 

Come Garmin inReach Mini: compatto, tanto da stare nel palmo di una mano, leggero, con un peso di soli 120 grammi, ma altamente tecnologico, è il nuovo comunicatore satellitare bidirezionale concepito per vivere le attività outdoor in totale sicurezza, permettendo a familiari e amici di sapere sempre dove ci si trova e di richiedere soccorso in caso di emergenza, anche se non esiste copertura della rete mobile.

inReach Mini, SOS sempre attivo

Tramite copertura satellitare globale Iridium®, inReach Mini consente di avere una comunicazione in doppia direzione da ogni luogo del mondo, sia in mezzo all’oceano che in vetta a una montagna

Oltre a inviare e ricevere messaggi di testo ed e-mail, il nuovo inReach Mini dispone di una funzione SOS attiva 24/7 direttamente collegata al centro di coordinamento emergenze internazionale GEOS®, garantendo così assistenza e soccorso immediato in caso di necessità, ovunque ci si trovi.

Attenti, anche dietro casa

In qualunque luogo si venga condotti dallo spirito di scoperta, non bisogna mai perdere di vista un aspetto fondamentale: la propria sicurezza. L’imprevisto, infatti, rappresenta un elemento da tener sempre in considerazione, soprattutto nelle attività ritenute più sicure come per esempio una passeggiata sulle montagne dietro casa. Garmin negli ultimi anni si è fatta promotrice di una campagna sulla sicurezza nello sport e nell’outdoor studiando e sviluppando strumenti con funzionalità volte alla salvaguardia della persona.

Pure con lo smartphone out

La copertura telefonica non è garantita ovunque: soprattutto in montagna è facile ritrovarsi in zone nelle quali il proprio telefono non può funzionare. InReach Mini, appoggiandosi alla rete Iridium®, consente di mantenere la comunicazione anche dove non esiste copertura della rete mobile, in questo modo si può comunicare tranquillamente con compagni di avventura, amici e familiari

InReach Mini può inviare e ricevere messaggi di testo da/verso qualsiasi numero di cellulare e/o account di posta elettronica, e naturalmente da/verso un altro dispositivo inReach. Per accedere e comunicare attraverso la rete satellitare Iridium® è necessario un abbonamento, scegliendo quello più adatto all’effettivo bisogno.

In contatto con l’assistenza

Proprio per la volontà di assistere in ogni istante e luogo tutti gli appassionati di attività all’aria aperta, Garmin ha ideato questo dispositivo indispensabile per gli amanti dell’avventura. In caso di emergenza, inReach Mini offre la possibilità di inviare un SOS geolocalizzato al centro di emergenza GEOS®, permettendo inoltre di interagire con i soccorsi per essere sempre aggiornati sul loro arrivo.

Sicurezza compatta

Con un peso pari a 120 grammi, il nuovo Garmin inReach Mini fa della compattezza una delle sue caratteristiche principali, che lo rende ideale per essere applicato allo zaino, portato in tasca. Studiato per resistere alle condizioni più estreme, è resistente agli urti e impermeabile (IPX7). Integra una batteria ricaricabile al litio che garantisce ampia autonomia: dalle 50 ore con invio del rilevamento del percorso ogni 10 minuti, fino a 24 giorni in modalità di risparmio energetico.

C’è anche l’esclusivo GPSMAP 66i

Tra i prodotti Garmin, la navigazione satellitare incontra la comunicazione globale in un unico dispositivo portatile, l’esclusivo GPSMAP 66i con tecnologia InReach®

Le mappe Garmin TopoActive Europa preinstallate offrono informazioni dettagliate di curve di livello, vette, parchi, coste, fiumi, laghi e di numerosi altri riferimenti topografici. Il download illimitato e gratuito sul dispositivo delle immagini satellitari BirdsEye offre viste fotorealistiche a elevata risoluzione dei percorsi, dei sentieri e molto altro. Il supporto Multi-GNSS, combinato con un altimetro, un barometro e una bussola elettronica, consente di effettuare rilevamenti e navigare anche negli ambienti più ostili. 


Infine, grazie alla tecnologia InReach®, GPSMAP 66i consente di inviare un SOS agli operatori del centro monitoraggio GEOS, per la ricerca e il soccorso 24/7, provvede all’invio e alla ricezione dei messaggi e condivide la posizione in tempo reale tramite la rete satellitare globale Iridium®.


Da poco acquisita la GEOS Worldwide

A proposito di sicurezza, la famiglia Garmin si è da poco allargata grazie all’acquisizione della società GEOS Worldwide Ltd, azienda che fornisce il servizio di monitoraggio di emergenze e richieste di interventi in caso di incidenti in tutto il globo

Commenta Stefano Viganò, amministratore delegato di Garmin Italia: «Questa acquisizione rappresenta per Garmin un ulteriore passo nella propria crescita di servizi ad alto contenuto tecnologico: ora, infatti, siamo in grado di offrire a tutti gli amanti di esperienze outdoor, un servizio di monitoraggio e di sicurezza ulteriormente potenziato». Dal 2007 la struttura di Geos ha gestito oltre 83.000 operazioni di soccorso in quasi 200 nazioni, di cui più di 12.500 con persone in pericolo di vita.

Info: www.garmin.com/it

Correlati

Gli operatori di montagna protestano a Bergamo

Gli operatori di montagna protestano a B...

Venerdì mattina protesta di amministratori locali, imprenditori, guide alpine e maestri di sci in centro a Bergamo.L'iniziativa si terrà dalle 10 alle 12 ...

Articolo
Montagna, info utili per il weekend

Montagna, info utili per il weekend

Slavine, bocche di balena sono state segnalate su numerosi pendii in tutto l'arco delle Orobie. La parola d'ordine quindi resta sempre prudenza.Il ...

Articolo
Orobie Extra con Zanga e Simoncini

Orobie Extra con Zanga e Simoncini

Un nuova puntata di Orobie Extra. Ospiti di Cristina Paulato il fotografo Matteo Zanga e il campione di snowboard alpinismo Sergio Vanoncini. Due affascinanti racconti ...

Articolo
Divieti in montagna, dibattito aperto

Divieti in montagna, dibattito aperto

Il divieto di svolgere attività escursionistiche e alpinistiche sulla Presolana, sul Pizzo Corzene, sul monte Visolo e sulle Creste di Olone, deciso dal Comune ...

Articolo