Articolo

Da Dervio all'Abbazia di Piona

23 Febbraio 2021 / 15:05
0
0
630
Scritto da Alberto Vacchi
Fotografie di Alberto Vacchi
Articolo

Da Dervio all'Abbazia di Piona

23 Febbraio 2021/ 15:05
0
0
630
Scritto da Alberto Vacchi
Fotografie di Alberto Vacchi

A volte basta poco per rigenerarsi e di questo periodo ne abbiamo un pò tutti bisogno. Da Milano basta prendere un treno, evitando lo stress da code al rientro in auto, per essere immersi nel verde e nel silenzio. Il mio viaggio inizia a Dervio, a circa 50 km da Lecco: uno zaino leggero, un termos con una tisana calda e una macchina fotografica. La meta è l'Abbazia di Piona, un complesso monastico che si trova nella penisola di Olgiasca nel territorio di Colico. Sceso dal treno mi reco presso via Pietro Giglio, nel centro storico, lungo la via principale. Da lì inizia il sentiero del viandante che porta verso la Torre Orezia, e poi verso Corenno Plinio. 

(Nella foto: Torre Orezia)

Da Corenno Plinio, un piccolo borgo medioevale da visitare, (al momento gratis visto che diventerà a pagamento), il percorso prosegue verso l'abitato di Dorio (sotto in foto), località poco frequentata ma comunque interessante. Arrivato alla chiesa di San Giorgio devo scendere e raggiungere la strada statale. Giusto un breve tragitto asfaltato mi separa dall'imbocco sulla sinistra per il sentiero che mi porterà all'abbazia.

(nella foto: Dorio, vista dalla strada)

Vale la pena sostare in zona per mangiare qualcosa, prima di proseguire il cammino. Poi una breve salita mi porta nella piccola frazione di Olgiasca dove ville, casupole e giardini sono i principali protagonisti. Poco dopo la viuzza sterrata diventa strada asfaltata e si prosegue lasciando il lago sulla sinistra e alzandoci un poco di quota.

Poi finalmente eccola: l'Abbazia di Piona. Un luogo incantevole che regala tranquillità e una vista notevole sul lago. Da visitare assolutamente il suggestivo chiostro realizzato intorno al 1242 in uno stile di passaggio tra il romanico e il gotico,  punto di riferimento di tutto il complesso monastico. Al centro del chiostro la fonte e l'albero raffigurano la fonte delle delizie e l'albero della vita del paradiso terrestre.


Il percorso è di 8,2 km e si snoda in questo modo: Asfalto 0,2km -Sterrata 0,5km-Mulattiera 0,4km-Sentiero 5km-Strada 2km. Il dislivello è di 252m e ci si impiega circa 2 ore e 30 minuti camminando senza fretta ma a buon passo.


(nella foto: veduta del lago dalla strada)

Correlati

Da Dervio all'Abbazia di Piona

Da Dervio all'Abbazia di Piona

A volte basta poco per rigenerarsi e di questo periodo ne abbiamo un pò tutti bisogno. Da Milano basta prendere un treno, evitando lo stress ...

Articolo