Articolo

Ritorno in Patagonia per i "Ragni" Schiera e Marazzi

11 Novembre 2023 / 20:15
0
0
663
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Ritorno in Patagonia per i "Ragni" Schiera e Marazzi

11 Novembre 2023/ 20:15
0
0
663
Scritto da Redazione Orobie

L'obiettivo è Il Cerro Nora Oeste, vetta ancora inesplorata e mai salita. L'impresa è sostenuta dal Club alpino italiano.

Una montagna larga due chilometri dalla conformazione molto complessa, con un versante nord caratterizzato da pareti di granito che sfiorano i mille metri di sviluppo verticale e quello sud invece da una muraglia di ghiaccio e misto. È il Cerro Nora Oeste, montagna ancora inesplorata che si erge nel ghiacciaio del Campo de Hielo Norte (nella Patagonia cilena) l’obiettivo dei Ragni di Lecco e della Grignetta Paolo Marazzi e Luca Schiera

La spedizione è sostenuta e valorizzata dal Club alpino italiano, grazie ai fondi del Ministero del Turismo. Gli alpinisti partiranno dal lago Colonia, che verrà attraversato in barca per portare il materiale di spedizione fino a un campo base al riparo dall’incessante vento patagonico. Il Campo de Hielo Norte è il secondo ghiacciaio più esteso al mondo, a esclusione di quelli polari. 

"Si tratta della quarta volta che io e Paolo Marazzi andiamo sul Campo de Hielo Norte- ha spiegato Luca Schiera, presidente dei Ragni di Lecco - Un luogo affascinante perché ricchissimo di montagne e pareti e ancora in parte inesplorato. Il Cerro Nora Oeste lo avevamo visto da lontano nel 2020, mentre fra i crepacci cercavamo la strada verso un'altra montagna. All’epoca non avremmo mai pensato che un giorno avremmo voluto provare a salire quella parete all'apparenza così repulsiva. In realtà il Cerro Nora ha un versante sud che appunto abbiamo visto, di misto e ghiaccio, e un muro di granito a nord largo un paio di chilometri e alto almeno ottocento metri. Fisicamente e mentalmente siamo pronti, bisogna vedere se le condizioni meteo e quelle della montagna saranno favorevoli". 

Sulla spedizione patagonica verrà realizzato un docu-film, la cui regia e fotografia sono affidate a Giovanni Ongaro, anche lui membro dei Ragni, Guida alpina e fotografo; e ad Andrea Carretta, alpinista italiano trapiantato in Patagonia. 

Correlati

Matteo Della Bordella e Giacomo Mauri in Patagonia

Matteo Della Bordella e Giacomo Mauri in...

Nuova spedizione in Patagonia per Matteo Della Bordella, che questa volta è in cordata con Giacomo Mauri. L'obiettivo è ancora una volta il ...

Articolo
Addio a Dino Piazza

Addio a Dino Piazza

Ricordiamo l'alpinista dei Ragni, scomparso sabato all'età di 92 anni, con le immagini di un bell'incontro avvenuto anni fa sulle montagne lecchesi ...

Articolo
Il mondo scomparso di padre De Agostini in mostra a Lecco

Il mondo scomparso di padre De Agostini ...

L'esposizione sarà inaugurata sabato nell'ambito delle celebrazioni del 150° anniversario del Cai di Lecco e dei 50 anni dell'impresa dei Ragni sul ...

Evento
Il Cerro Torre e i suoi eroi

Il Cerro Torre e i suoi eroi

A Lecco le celebrazioni del cinquantesimo anniversario della salita al Cerro Torre in Patagonia. L'omaggio della città e del mondo dell'alpinismo cinquant ...

Articolo