Lupo: nuove incursioni. Serve prevenzione

Si torna a parlare della presenza del lupo sulle montagne lombarde dopo il recente caso di predazione in Val Cavargna. Sono tre le richieste di indennizzo presentate in Regione da allevatori del Comasco, in particolare delle valli dell'Alto lago e - appunto - della Val Cavargna.

Segno di un frequente passaggio del lupo, o di più esemplari, in questo territorio. Polemiche e proteste accompagnano inevitabilmente ogni avvistamento o episodio di predazione. Ma il ritorno dei grandi predatori è un fenomeno con il quale occorre fare concretamente i conti, al di là delle parole. 

In questa direzione si muove il progetto europeo "Life in WolfAlps", nell'ambito del quale Regione Lombardia organizza un corso di formazione finalizzato al monitoraggio del lupo. L'iniziativa, in programma martedì 5 dicembre a Villa Gallia di Como, ha lo scopo di preparare operatori e volontari al rilevamento e al monitoraggio di questi animali. 

Correlati

I trekking di Life Wolfalps in Lombardia

I trekking di Life Wolfalps in Lombardia

Sono previsti nell'ambito dell'iniziativa europea per migliorare la convivenza con il lupo.Da giugno a settembre si susseguono escursioni e trekking di più ...

Articolo
Orobie Extra. Vita da lupi e di lago

Orobie Extra. Vita da lupi e di lago

Dai lupi della valle Camonica, agli eventi che si stanno svolgendo sulle due sponde del lago di Como. In questa puntata di Orobie Extra parliamo ...

Articolo
Preoccupa il ritorno del lupo

Preoccupa il ritorno del lupo

Segnalazioni sono arrivate dalla Valchiavenna e dall'Alto Lario riguardo a un branco di quattro esemplari. A Vercana, sulle montagne del lago di Com ...

Articolo
Lupi nel Lodigiano, storia di un ritorno

Lupi nel Lodigiano, storia di un ritorno

In occasione del ritorno del lupo nel Lodigiano, a 254 anni dall'ultimo avvistamento, il Wwf ha organizzato una mostra per sensibilizzare le persone alla ...

Evento