Sicuri con la neve

Appuntamento domenica 16 gennaio con la tradizionale giornata di sensibilizzazione riguardo alla sicurezza in montagna. Attività a Pian del Poggio (Pavia) e al rifugio Albani a Colere (Bergamo)

Creare sensibilità e accrescere la consapevolezza dei rischi e dei limiti personali nella frequentazione dell'ambiente montano innevato attraverso un'adeguata informazione. Questi gli obiettivi di "Sicuri con la neve", la giornata di prevenzione e autosoccorso del Club alpino italiano e del Corpo nazionale alpino e speleologico.

L'iniziativa fa parte del più ampio progetto "Sicuri in montagna" e quest'anno mette in campo eventi in 30 località montane, dedicati a valanghe, scivolate su neve e ghiaccio e rischio ipotermia.

Il messaggio che Cai e Soccorso alpino vogliono trasmettere è che l'autoresponsabilità e una preventiva e adeguata formazione sono elementi imprescindibili per una corretta frequentazione delle terre alte. Anche nel corso di questa pandemia, infatti, l'attività del Soccorso alpino e speleologico non si è mai fermata: 8.032 sono stati gli interventi di soccorso nel 2021.

Le iniziative proposte il 16 gennaio, nel rispetto delle norme anti Covid, comprenderanno il presidio di percorsi escursionistici e scialpinistici, con l'allestimento di stand informativi e dimostrativi e campi neve. Non mancheranno dimostrazioni dell'utilizzo di artva, pala e sonda, che da quest'anno sono obbligatori per i frequentatori di ambienti innevati nei quali sussistano rischi di valanghe. 

In Lombardia appuntamento domenica 16 gennaio a Pian del Poggio, frazione di Santa Margherita Staffora in provincia di Pavia. Alle 9.30 al Bar Seggiovia si terranno un incontro sulla valutazione dei pericoli per la montagna invernale e prove pratiche, confermate anche in assenza di neve. 

A Colere (Bergamo), al rifugio Albani, si tiene la giornata promossa dalla sezione «Rino Olmo» del Club alpino italiano di Clusone, in collaborazione con il Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico. Ritrovo alle 7,30 al parcheggio del tribunale di Clusone o alle 8 in zona Carbonera a Colere, risalita con le pelli, a piedi, o con le ciaspole al rifugio Albani, breve introduzione teorica all’aperto, campo prova e simulazione di ricerca di persona travolta da valanga. E' gradito l'avviso di partecipazione ([email protected] o whatsapp allo 0346.25452). Servono super green pass, mascherina Ffp2 e il kit artva, pala e sonda. Per i non tesserati anche l'assicurazione Cai.

Per informazioni a aggiornamenti sui singoli eventi: www.sicurinmontagna.it

Correlati

Pace, pace, pace: l’appello dalla vetta della Presolana

Pace, pace, pace: l’appello dalla vetta ...

Ecco le fotografie e i video della giornata «In montagna per la pace» voluta dall’Unione bergamasca Club alpino italiano per domenica 3 luglio 2022 ...

Articolo
In Presolana camminata per la pace

In Presolana camminata per la pace

In montagna per la pace. È l’invito rivolto per domenica 3 luglio dalle sezioni e sottosezioni orobiche del Club alpino italiano. È infatti ...

Evento
Ristrutturato il rifugio ai Brentei  della sezione Cai di Monza

Ristrutturato il rifugio ai Brentei dell...

Dopo due anni di lavori, riapre al pubblico il rifugio Maria e Alberto ai Brentei, in Trentino, nelle Dolomiti di Brenta sopra a Madonna di ...

Articolo
Con il Cai Valfurva lezione di sicurezza sul ghiacciaio

Con il Cai Valfurva lezione di sicurezza...

Giornata di lezione, domenica 26 giugno 2022, per i soci del Club alpino italiano di Valfurva (Sondrio). Si è infatti tenuta una lezione di introduzione ...

Articolo