Itinerario E

Escursione nella valle delle Messi

  • Escursionismo
  • 5 ore 30 minuti
25 Settembre 2020 / 10:45
1
1
770
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Escursione nella valle delle Messi

25 Settembre 2020/ 10:45
1
1
770
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Escursione nella valle delle Messi

25 Settembre 2020/ 10:45
1
1
770
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Tra i monti e le valli del Parco nazionale dello Stelvio alla fine dell’estate. Da Ponte di Legno, in valle Camonica (Brescia), fino al rifugio Valmalza, circondati da torrenti e laghetti. Per lasciarsi incantare dalla bellezza del comprensorio del Gavia e cercare di catturarla nei nostri click. Come ha fatto Dimitri Salvi, autore del reportage "Una Messi d’emozioni" sul numero di settembre 2020 della rivista Orobie.

Scopri l'itinerario con l'animazione di Relive:

L’escursione nella valle delle Messi inizia dalla fonte di Sant’Apollonia (posta a 1.580 metri di quota), a Ponte di Legno, già meta di turismo termale dal 1700 per la sua acqua fortemente ferruginosa. Lì c’è un ampio parcheggio. La valle delle Messi è appunto compresa nel Parco nazionale dello Stelvio, ricca di fauna, con cervi, caprioli, camosci e marmotte.

Ci incamminiamo lungo un’ampia sterrata che la risale. Siamo nella parte più settentrionale della valle Camonica, che si snoda tra il passo di Pietra Rossa e il passo Gavia, sulla sinistra orografica. La percorriamo seguendo il segnavia 158Dopo circa 25 minuti su un comodo e tranquillo tratto arriviamo in località Case Pradazzo (1.648 metri), dove un cartello ci indica di svoltare a sinistra superando il torrente Frigidolfo che, unendosi al Narcanello a Ponte di Legno, dà vita al fiume Oglio.

Attraversiamo un ponticello aggirando alcune case e proseguiamo sempre sul sentiero 164A che, in meno di 2 ore, ci condurrà al laghetto di Monticelli. Si imbocca quindi una larga e comoda mulattiera per poi addentrarsi in un bosco non molto fitto di larici. Il sentiero inizia a inerpicarsi sul versante orografico destro e con buona pendenza ci porta in quota fino a sbucare dal lariceto alla baita di Monticelli (2.071 metri). Saliamo ancora e deviamo verso i laghetti di Monticelli (2.306 metri), dove su un ampio pianoro possiamo riposarci e rifocillarci.

Ritorniamo sui nostri passi per dirigerci in direzione nord per un lungo traverso panoramico sulla valle delle Messi con vista sul Gavia, in direzione del bivacco Linge (2.273 metri), posto quasi alla testata della valle, in un’ampia e bella conca, seguendo la chiara segnaletica in legno. Da lì ripartiamo e scendiamo verso il rifugio Valmalza (1.998 metri), da dove poi torniamo a Sant’Apollonia per una comoda mulattiera sul versante opposto della valle. Il paesaggio varia dal bosco di conifere al lariceto, dalle pietraie fino al pascolo d’alta quota con ampia vista su tutta la valle.

Tantissime le escursioni proposte sul sito di Orobie. Clicca sulla sezione "itinerari" e troverai quella che fa al caso tuo. Oppure scarica l'app gratuita Orobie Active.

Commenti

Emanuele Musitelli 1 mese

L' ho fatta a ottobre di 2 anni fa in senso pero' orario .L' intenzione era di vedere i cervi presso il bivacco ma purtroppo e' stato un buco nell' acqua .In compenso la valle offre bellissimi scorci specialmente in prossimita' del Lago Nero (una variante del tragitto per chi vuole )