Articolo

Barzio, in mostra “Strumenti e gesta valligiane”

04 Agosto 2017 / 11:15
0
0
1826
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Barzio, in mostra “Strumenti e gesta valligiane”

04 Agosto 2017/ 11:15
0
0
1826
Scritto da Redazione Orobie

Nella sede della Comunità montana a Barzio (Lecco) in esposizione la memoria della Valsassina con oggetti, immagini e personaggi. Sarà visitabile fino al 31 agosto.

A Barzio, nel Lecchese, fino al 31 agosto si può compiere un viaggio attraverso la storia e la tradizione lattiero casearia della Valsassina. Questo grazie all'esposizione di foto d'epoca, di storici strumenti di lavoro e del materiale promozionale con cui ripercorrere l'epopea delle aziende del territorio. Tutto questo e molto altro si trova nella mostra “Strumenti, luoghi, immagini e gesta valligiane” inaugurata nel pomeriggio di giovedì 3 agosto nella sede della Comunità montana Valsassina.

L'esposizione è una delle principali iniziative del progetto “Valsassina: la Valle dei Formaggi - Slow Life & Food” e si inserisce nel calendario degli eventi del Festival dei formaggi d'autore, come spiega il sindaco di Cremeno Pier Luigi Invernizzi, Comune capofila del progetto: “Si tratta di un positivo esempio di condivisione tra enti pubblici e realtà private per promuovere il brand della Valsassina, l'obiettivo è quello di portare giovamento alle nostre aziende, ma anche di valorizzare il nostro territorio in chiave turistica”.

Padrone di casa il presidente della Comunità montana Carlo Signorelli: “In questa mostra, gemellata con la Sagra delle Sagre, ognuno di noi ritrova ricordi legati alle insegne, ai marchi e alle confezioni. I formaggi sono il simbolo della Valsassina nel mondo e questa esposizione ci ricorda quanto queste attività siano importanti per il nostro territorio”. Una mostra e un progetto con cui pensare al futuro e non soltanto guardare al passato, come sottolineato dal vicepresidente della Comunità montana Guido Agostoni: “Insieme a noi questo progetto vuole anche rappresentare i piccoli produttori e le famiglie che lavorano negli alpeggi, sempre al centro della nostra attenzione e del nostro sguardo verso il futuro”. Presente anche il consigliere regionale Mauro Piazza: “È un progetto che nasce da un bando di Regione Lombardia e che ora vede un ampio programma con proposte di alta qualità. La Valsassina oggi è un polo di attrazione, qui c'è storia e futuro, lavoro e identità. Questo deve essere il primo passo di un cammino di valorizzazione”.

“Valsassina: la Valle dei Formaggi” nasce da un'idea e dalla regia di Giacomo Camozzini: “Il turismo nella nostra valle è nato in parallelo all'attività casearia all'inizio del secolo scorso. Questo legame ci deve essere di esempio anche pensando ai nostri giovani. Vogliamo lanciare un brand da valorizzare e promuovere nel tempo”. Una partnership pubblico-privato che vede il ruolo fondamentale delle aziende del territorio, come spiega Vera Carozzi: “La nostra filosofia è sempre stata quella di portare avanti e promuovere la Valsassina. Questo progetto che vede la collaborazione delle aziende deve essere un punto di partenza”.

A curare la mostra Paolo Vallara: “Esponiamo materiale pubblicitario e di comunicazione di altissimo livello. È possibile leggere molto della storia delle aziende del territorio, con vere e propri capolavori: da bozzetti in stile futurista a oggetti risalenti anche al 1920. Oltre alla qualità dei prodotti la Valsassina può vantare anche materiale pubblicitario e iconografico davvero originale e notevole».

Il progetto “Valsassina: la Valle dei Formaggi - Slow Life & Food” vede l'importante e diretto coinvolgimento dei Comuni di Cremeno, Ballabio, Barzio, Cassina, Introbio, Moggio, Morterone, Pasturo, Premana, Primaluna, della Comunità montana e il supporto delle aziende casearie Cademartori, Carozzi, Gildo, Ciresa, Invernizzi Daniele e Mauri, in collaborazione con Sab, Acel e Bcc Cremeno.

La mostra sarà aperta al pubblico da domenica 6 a martedì 15 agosto ore 10-12.30 e 15-19 e 21-23; e da mercoledì 16 a giovedì 31 agosto ore 15-19. In concomitanza con la mostra, dal 6 al 15 agosto, sempre alla Comunità montana Valsassina si terranno laboratori didattici con lavorazione del formaggio e del burro: “Dal fiore al formaggio. Slow life & food” (ore 10-12.30 / 15-19).

Correlati

Gamec, Pensare come una montagna

Gamec, "Pensare come una montagna"

Il 17 e 18 maggio si apre il programma culturale diffuso promosso dalla Gamec che esce dagli spazi museali per una "contaminazione" artistica del territorio ...

Articolo
Plinio il Vecchio e la Storia della Natura

Plinio il Vecchio e la Storia della Natura

Nell'ambito delle celebrazioni del Bimillenario Pliniano, dal 3 maggio al 31 agosto a Como, una mostra diffusa organizzata dalla Fondazione Alessandro Volta.Il titolo ...

Evento
La montagna per tutti sul Sentierone fino a domenica

"La montagna per tutti" sul Sentierone f...

Rendere le montagne bergamasche accessibili a chiunque. È l’obiettivo della mostra  allestita sul Sentierone di Bergamo fino al 28 aprile. L'iniziativa è di ...

Articolo
La montagna per tutti, mostra sul Sentierone

"La montagna per tutti", mostra sul Sent...

Il titolo è già eloquente. E le foto che dal 22 al 28 aprile resteranno esposte sul Sentierone di Bergamo lo sono anche di più ...

Articolo