Articolo

I colori della primavera in edicola con Orobie

29 Marzo 2019 / 10:00
0
2
1015
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

I colori della primavera in edicola con Orobie

29 Marzo 2019/ 10:00
0
2
1015
Scritto da Redazione Orobie

Sfogliare Orobie, gustarsi ogni pagina e ogni immagine e decidere di uscire all'aria aperta per godere di una delle tante proposte della rivista dedicata al territorio, all'arte, alla storia e alle tradizioni. E' in edicola il numero di aprile 2019, con una nuova serie delle tante sorprese della Lombardia più bella che, ogni mese, sono riservate agli amici lettori. Ad aprile, nella copertina di Massimo Tognolini, siamo in val Cedèc, al cospetto del Gran Zebrù. 

Il monte Campo dei Fiori

Tra il Sacro Monte, la Cittadella di scienze della natura e il forte di Orino si incontrano luoghi che si affacciano panoramici sulla pianura, ricchi di religiosità, storia, scienza, arte e natura. In un viaggio, raccontato da Ruggero Meles e Gabriele Zerbi, con le immagini di Paolo Ortelli, che è anche attraverso i secoli e che, come scriveva lo scrittore francese Stendhal nell’Ottocento è una “visione magnifica”.

Sulla nord-ovest del Tre Signori

Su e giù dal pizzo Tre Signori dalla lecchese val Biandino. Con una guida particolare: il sindaco-scialpinista di Introbio, Antonio Airoldi. L’ascensione, come presentata da Luca Merisio, è per escursionisti esperti, con buone conoscenze, affrontabile soltanto in condizioni ottimali. Alla fine si festeggia con i pizzoccheri al rifugio.

Questo percorso è disponibile anche nella sezione itinerari del nostro sito e sulla app gratuita Orobie Active, che puoi scaricare da qui

Castellaro Lagusello in fiore

È uno dei borghi medioevali più belli d’Italia e a fine aprile ospita la mostra-mercato che lo trasforma in un coloratissimo giardino. A Castellaro Lagusello, frazione di Mozambano, nel Mantovano, fiori protagonisti anche nell’arte e in cucina. Storia e natura si incontrano, nell’articolo di Maria Cristina Brambilla, autrice di testo e fotografie, in questo angolo circondato dal Parco del Mincio.

I primi 50 anni di un grande campione

Il campione della corsa in montagna e maratoneta Mario Poletti compie mezzo secolo. Massimo Sonzogni ha trascorso con lui una giornata in Presolana. Le fotografie sono di Matteo Zanga. Poletti, bergamasco, detiene il record del sentiero delle Orobie, percorso in meno di 9 ore. Una carriera ai vertici della disciplina senza perdere un giorno di lavoro. Come gli ha insegnato il padre Palmo. 

Clicca qui per vedere l'intervista di Orobie Extra.

Dell'escursione di Orobie con Mario Poletti puoi avere ulteriori informazioni sul percorso seguito nella nostra sezione dedicata agli itinerari e sulla app gratuita Orobie Active, con la mappa animata in 3D e la possibilità di scaricare il tracciato gpx.

Buon cibo di famiglia

Nell’osteria Caffè la crepa da tre generazioni l’ottima cucina è di casa. Vi hanno fatto tappa le “sentinelle del gusto” Silvia Tropea Montagnosi e Marco Mazzoleni. Legata alle tradizioni del territorio, ma con un occhio sulle novità, l’osteria è gestita dai Malinverno a Isola Dovarese, in provincia i Cremona. Sono stati capaci di far conoscere nel mondo il proprio locale il cui nome, è curioso, ha proprio a che fare con una crepa che si formava sul muro dell’edificio.

In mountain bike sotto i 3.000

In bici, assieme a Massimo Tognolini, nella bella valle Cedèc, incastonata tra cime che superano abbondantemente i 3.000 metri. Lungo i tracciati della Grande guerra fino al rifugio Pizzini-Frattola e il rientro dal rifugio Branca, porta d’accesso al meraviglioso, ma sofferente, ghiacciaio dei Forni.

Scopri di più sul percorso seguito nella sezione itinerari del sito e sulla app gratuita Orobie Active

Il larice fossile della valle di Scalve

Dopo 50 mila anni è riemerso un tronco travolto dall’ultima glaciazione. E per gli scienziati è uno dei rinvenimenti più singolari di tutte le Alpi. Merito di Gioachino Zanoni, oggi pensionato, che da quando aveva vent’anni si è battuto per capire da dove arrivassero questi strani alberi del Piz Àgula. Narra la sua storia Paolo Confalonieri, con le immagini di Matteo Zanga.

Guarda anche le nostre video-interviste allo scopritore di Vilminore e allo scienziato del Cnr, il Consiglio nazionale delle ricerche, Cesare Ravazzi.

Correlati

7.a Adamello ski raid, si recupera nel 2020

7.a Adamello ski raid, si recupera nel 2020

La 7.a edizione dell’Adamello ski raid, in via eccezionale, si disputerà nel 2020. Il Comitato organizzatore, in accordo con il circuito La Grande ...

Articolo
Wild not?, tre giorni selvaggi all'aria aperta

Wild not?, tre giorni "selvaggi" all'ari...

Tre giorni all'aria aperta, dal 28 al 30 giugno 2019, vissuti in modo un po' "selvaggio" tra sport, musica, spettacoli e approfondimenti tecnici. L ...

Evento
A Talamona si corre il doppio chilometro verticale

A Talamona si corre il doppio chilometro...

Domenica 30 giugno il gruppo podistico Talamona e gli Amici sciatori ripropongono la K2 Valtellina vertical extreme, il doppio chilometro verticale più estremo d'Italia ...

Evento
Assalto ai Corni, tutto pronto per la 6.a edizione

"Assalto ai Corni", tutto pronto per la ...

E' giunta alla 6.a edizione la non competitiva "Assalto ai Corni", organizzata dalla Società escursionisti valmadreresi. E' in calendario domenica 14 luglio 2019 e ...

Evento