Articolo

Orobie è in edicola, il miglior compagno
di viaggio per il 2019

21 Dicembre 2018 / 10:45
0
2
2723
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Orobie è in edicola, il miglior compagno
di viaggio per il 2019

21 Dicembre 2018/ 10:45
0
2
2723
Scritto da Redazione Orobie

Un nuovo anno è alle porte e la rivista Orobie si presenta puntuale nelle edicole, con il numero di gennaio, per accompagnare anche lungo il 2019 i numerosi amanti del territorio alla scoperta delle tante sorprese della Lombardia più bella. Buon Natale e buon anno, da trascorrere tra le meraviglie del nostro territorio. A cominciare dalla bella copertina con la foto di Massimo Tognolini; siamo in valle di Rezzalo.

Pavia e Ticino, che bello in bicicletta

È la prima escursione dei nostri reportage 2019 dedicati alla mobilità dolce. Arrivo in treno, tour nel centro cittadino e poi pedalata lungo le rive del «Fiume azzurro», fino al ponte di barche di Bereguardo e ritorno. Paolo Confalonieri, Gianfranco Ubbiali e il fotografo Klaus Dell'Orto hanno girovagato tra monumenti storici, arte e bellezze naturali, come la colonia delle cicogne.

Clicca qui per vedere l'intervista di Orobie Extra a Gianfranco Ubbiali

Nella sezione itinerari del nostro sito e sulla app gratuita Orobie Active i percorsi, le immagini e le mappe anche in 3D sia del tour nella città di Pavia sia della pedalata lungo le rive del Ticino.

Il rifugio La baita nella "magica" valle di Rezzalo

In valle di Rezzalo, bellissima laterale della Valtellina. Con Massimo Sonzogni andiamo alla scoperta di un altro «rifugio d'inverno», La Baita. Qui Alessandro Baretto ha trasformato la vecchia malga di famiglia, utilizzata per l'alpeggio, in una accogliente e moderna struttura alpina, dotata addirittura di sauna. Il racconto fotografico è di Massimo Tognolini.

Scopri il percorso, compresa la mappa animata in 3D, nella sezione itinerari di questo sito o lasciati guidare passo passo dopo aver scaricato la app gratuita Orobie Active.

Le sentinelle del gusto presentano il "missoltino" del lago di Como

La famiglia Ponzini a Bellagio, notissima località del Triangolo lariano, gestisce il ristorante Silvio. È custode, con Cristian, dell’antica tradizione per produrre il missoltino, l’agone essiccato presidio Slow food. Il suo nome pare derivare da «Miss Oldina», norvegese che sull'isola Comacina lo conservava come lo stoccafisso. Il servizio è delle nostre "sentinelle del gusto" Silvia Tropea Montagnosi e Marco Mazzoleni.

Sul Combolo, scialpinismo tra Italia e Svizzera

Ci sono voluti due tentativi, ma alla fine Giacomo Meneghello, autore di testo e foto, la vetta del monte Combolo, tra la valle del Saent e la val Fontana, l'ha raggiunta. Una montagna al confine di Italia e Svizzera, che per essere affrontata chiede attenzione, sapendo anche rinunciarvi in assenza delle condizioni di sicurezza. Proprio come hanno fatto i nostri scialpinisti.

Anche questa escursione, come tutte quelle che vengono pubblicate ogni mese su Orobie, è disponibile nella sezione itinerari del sito e sulla app gratuita Orobie Active.

Giornata della Memoria, su Orobie la storia di Regina Zimet

Le vicende di Regina Zimet, bambina ebrea, e della famiglia Della Nave di San Bello a Morbegno (Sondrio) che la salvò dall'Olocausto, raccontate da Alessandro Monaci, le immagini sono di Matteo Zanga. La fuga in valle Brembana e Valtellina. Quando la Storia scorre in luoghi a noi vicini e persone dei nostri monti hanno il coraggio di renderla meno ingiusta.

Traversata orobica per ricordare due grandi scialpinisti 

La traversata da Varenna (Lecco) a Carona di Valtellina (Sondrio) compiuta da Marco Cardullo e Maurizio Panseri, che ha scritto testo e scattato le foto, nel ricordo di due grandi scialpinisti, Angelo Gherardi e Franco Maestrini. Il diario di sette giorni sulla neve per reinterpretare l'impresa del 1971 tra imprevisti, emozioni e meraviglia. Trovi qui l'intervista di Orobie Extra a Maurizio Panseri.

Un giovane pastore "smart"

A 23 anni Giovanni Zucchelli, fotografato da Vittorio Giannella e raccontato da Benedetta Rutigliano, porta avanti il mestiere imparato dal papà Renato. Con le sue oltre 700 pecore e il cane Bruno, d'inverno è nelle pianure tra Milano e Lodi, d'estate sugli alpeggi della valle Seriana, nella Bergamasca. I due mondi nei quali vive. Senza dimenticare amici, calcetto e smartphone.


Correlati

Orobie Extra. Scene di vita dalle terre alte

Orobie Extra. Scene di vita dalle terre alte

Vi abbiamo parlato della giornata del Presidente del Consiglio della Regione Lombardia Alessandro Fermi e del consigliere regionale Dario Violi, trascorsa in alta valle Brembana ...

Articolo
Alle porte dell'inverno con Orobie di novembre 2020

Alle porte dell'inverno con Orobie di no...

Il sasso Moro si specchia nelle acque, ormai imbrigliate dalla morsa del freddo, nel lago del Mufulè, in alta Valmalenco. E' Roberto Ganassa a firmare ...

Articolo
Festival della Biodiversità. Il video

Festival della Biodiversità. Il video

Ecco cos'è successo durante la 14° edizione del Festival della Biodiversità, che si è tenuto a settembre al Parco Nord di Milano. E ...

Articolo
24 nuovi Accompagnatori di media montagna

24 nuovi Accompagnatori di media montagna

Il Collegio Guide alpine Lombardia ha diplomato 24 nuovi Accompagnatori di media montagna. Dopo aver superato gli esami di abilitazione, i neodiplomati hanno ottenuto ...

Articolo